La commemorazione dei defunti

Sin dal momento della morte fisica il credente va col Signore, infatti Gesù al criminale pentito che stava morendo su una croce a fianco a Lui, gli disse: “In verità io ti dico che oggi tu sarai con me in paradiso” (Lu. 23:43). Gesù non gli disse che non avrebbe più sofferto, infatti quel criminale convertito a Cristo morì fra atroci spasmi, ma “le sofferenze del tempo presente non sono assolutamente paragonabili alla gloria che sarà manifestata a nostro riguardo” (Ro. 8:18).

Leggi il seguito