Origine e diffusione della Bibbia in Italia

Il 1° agosto del 1471 il tedesco Vandelino di Spira pubblicò a Venezia, la prima edizione della Bibbia in italiano, con il titolo di Bibbia degnamente vulgarizzata per il clarissimo religioso duon Nicolao Malermi, nota in seguito col nome di Bibbia d’Agosto. Opera del monaco camaldolese Nicolò Malermi, che in parte tradusse dal latino e in parte ritoccò versioni manoscritte dei secoli precedenti, questa Bibbia incontrò grande favore ed ebbe molte edizioni successive.

Leggi il seguito

Come interpretare e applicare la Parola

L’esegesi è il primo passo nella lettura di ogni testo. Dapprima non sarà cosa facile, ma imparare a pensare esegeticamente porterà a grandi benefici nella comprensione, rendendo la lettura della Bibbia – per non parlare del suo studio – un’esperienza molto più interessante e dinamica. …è necessario imparare a pensare esegeticamente, cioè iniziare dai tempi e dai luoghi di allora e fare così con ogni testo.

Leggi il seguito